Casi clinici
IMPLANTOLOGIA  |  ORTODONZIA  |  ESTETICA DEL VISO E DEL SORRISO

Denti sensibili: quali sono le cause e cosa significa?

La sensibilità dentale è una condizione fastidiosa a cui devi prestare attenzione.

Pubblicato il 18/05/2022
Denti sensibili: quali sono le cause e cosa significa?


Cos'è la sensibilità dentale?

Devi sapere che la sensibilità dentale è una condizione dolorosa che non va trascurata perché indicativa di uno stato di salute dentale imperfetto


Quali sono le cause della sensibilità dentale?

La sensibilità dentale è determinata dall'esposizione verso l'esterno della dentina, parte interna della struttura del dente che normalmente non è esposta agli stimoli dell'ambiente.
Ti starai domandando da cosa deriva l'esposizione della dentina: questa condizione è una conseguenza dei danni provocati da placca e batteri, che erodono i tessuti protettivi esterni del dente e mettono gli strati interni del dente a contatto con l'esterno.


Cos'è la dentina?

La dentina è la sostanza compresa tra lo smalto (strato esterno del dente), il cemento alla radice e la polpa dentale (parte interna del dente).
Questa ha la funzione di trasmettere alla polpa sensazioni derivanti da stimoli fisici e chimici: è la dentina ha procurare sensazione tattili e termiche quando assumiamo cibi, bevande, mastichiamo o spazzoliamo i denti.

NB - Se la dentina è scoperta dallo smalto e dalla gengiva, ed è a diretto contatto con gli stimoli esterni, le sensazioni che trasmette sono acute e intense, provocando dolore.

Quindi il dolore che senti è provocato dagli stimoli elaborati dalla dentina. Per questo motivo si parla di ipersensibilità dentale.

 
Sintomi dell'ipersensibilità dentale.

L'ipersensibilità dentale si manifesta come un dolore acuto e intenso provocato da stimoli esterni.

Come avrai già sperimentato, la sensazione di dolore è procurata da:
• Assunzione di cibi e/o bevande con temperature molto fredde o molto calde;
• Masticazione di alimenti duri;
• Spazzolamento dei denti.

 
Rivolgersi a uno specialista di Parodontologia.

Se vuoi risolvere questo problema rivolgiti a specialisti qualificati: effettua una visita odontoiatrica per individuare la cause dell'ipersensibilità e diagnosticare la presenza di difetti dello smalto, carie, fratture dentali, recessioni gengivali.

 PRENOTA LA VISITA 

All'interno del nostro Studio esercita la professione di odontoiatra il Dottor Claudio Di Gioia, specialista in parodontologia e socio della SidP (Società Italiana di Parodontologia e Implantologia).
Il Dottore ha tutte le qualifiche necessarie per eseguire procedure terapeutiche per risolvere l'ipersensibilità dentale, intervenendo sulla gengiva e risanando le aree della dentina scoperte.


Consigli utili

- E' importante limitare le abitudini che causano denti sensibili, come l'assunzione di bevande acide o gasate, e adottare comportamenti di prevenzione come lavare i denti con costanza.
- E' consigliato sottoporsi a sedute di igiene dentale professionale per eliminare batteri e placca, principali cause dell'erosione dello smalto, della recessione della gengiva e dell'esposizione della dentina.
- Controlla la tua gengiva: se ti sembra che si sia spostata e che i denti siano più scoperti, rivolgiti allo specialista di parodontologia.